Biografia

Skerna e Aperkat sono un duo Chill Hop italiano.

Alessandro "Skerna" Domenici (classe 1990) e Antonello "Aperkat" Vespoli (classe 1995), nascono a Campobasso - Molise.
Fin da giovanissimi restano folgorati dalla musica proveniente da oltre oceano e ben presto scoprono artisti del calibro di Etta Jamens, Billie Holiday, Jhon Coltrane e Louis Armstrong; inoltre non disdegnano ascolti provenienti dal panorama classico Italiano di artisti immortali come Mina; De Andrè e Guccini.

L'incontro con il Rap avviene in età liceale e sarà quello il genere che influenzerà principalmente tutta la vita artistica del duo. Come si suol dire: J Dilla change my life!

Individualmente percorrono strade differenti prima di arrivare a quella che è la configurazione attuale:

Skerna inizia a scrivere in Abruzzo con quella che è stata a tutti gli effetti la sua prima crew: RLK; successivamente è coinvolto come cantante nel progetto: "Incubi di Plastica Hip Hop band". L'unione di queste due esperienze lo porta a collaborazioni con artisti internazionali come Afu-Ra e ad esibirsi su diversi palchi in tutta italia riuscendo ad affiancare live artisti come: Fabri Fibra, Friz da Cat, Inoki, Kento, Rocco Hunt, Kiave, Management del dolore post operatorio, Brusco e molti altri.

Aperkat si approccia, fin dai suoi primi esordi, al beatmaking, membro della crew "zero otto klan", oltre a curare alcune produzioni del gruppo, collabora con diversi artisti del panorama Molisano. Le sue produzioni, dal forte timbro personale, vengono da subito riconosciute ed apprezzate dagli amanti del genere, spingendolo a produrre il suo primo Beat-tape dal titolo "Canti di Sirene".

Il 2017 segna l'anno di nascita del Duo "Skerna & Aperkat" che nel maggio del 2018 pubblica il primo lavoro ufficiale: "Audizioni per un gatto nero", disco di 13 tracce, edito dalla Romana RedGoldGreen Label, accompagnato dai tre singoli: "Supa Cheap Beat", "Non è il disco dell'anno" ed "Oltre le nuvole". 
Il disco vanta la collaborazione di numerosi artisti Molisani e non; tra i tanti: Natty Dub (produttore e tastierista dei Funk Shui project), Shiny D (produttore e tastierista attivo da anni nella scena raggae e hip hop romana), Fabrizo Russo (cantante del gruppo Riserva Moac). 
Il disco viene accompagnato da una serie di live e sopratutto, da numerose critiche positive ricevute da riviste di settore; su tutte si evidenzia la partecipazione del gruppo al programma "Web Notte di giorno", nelle sedi del giornale "La Repubblica", ospiti del grande critico musicale Ernesto Assante, che si esprime in questi termini sul duo: 
"Vengono dal Molise, sono un duo hip hop e, se ci è consentito esagerare, sono davvero originali, sia nei testi che, soprattutto, nella musica, ricca di riferimenti al jazz e al blues. Sta per uscire il loro primo album per la RedGoldGreen Label, saranno in giro per tutta l'estate, meritano la vostra attenzione"

Conclusa l'esperienza di "Audizioni per un gatto nero" il duo si concentra sulla personalizzazione del proprio sound, andando a "rubare" riferimenti al soul e all'elettronica; in questo scenario si configura il singolo "Illuminè" (maggio 2019), che vede la partecipazione dell'artista neo soul Giulio Campaniello. Il brano segna la nuova declinazione musicale del duo che si inquadra nel Chill Hop e nel Lo-Fi; i bpm si abbassano, le sonorità si "addolciscono", le liriche si fanno sempre più intime; è questa la strada scelta dal duo per proporre una musica fuori dagli schemi tradizionali del rap, sempre più personale e rappresentativa delle influenze musicali e personali dei due ragazzi.